Un anfiteatro dentro un ristorante sul mare? L’idea di Natale Giunta al CitySea di Palermo

Bisogna andarlo a visitare il CitySea di Natale Giunta, una sorta di CityLife milanese nel cuore di Palermo al nuovo molo con un anfiteatro

Appena aperto lo scorso ottobre il Molo Trapezoidale aveva mandato in tilt l’Autorità Portuale di Palermo per le incredibili presenze arrivate in questo angolo del porto palermitano. Un’opera costata 30 milioni di euro, un cantiere di più di due anni e un’area che ospita un laghetto artificiale di 40 metri quadri. Al suo interno sono sorte numerose attività tra cui, la più grande, quella di Natale Giunta, tra i principali chef palermitani.

Stiamo parlando del CitySea di cui siamo stati ospiti insieme a Gino Meat Broker di BraciamiAncora. Un ristorante su tre livelli per una superficie totale di oltre 2000 metri quadri. E poi una pasticceria, bar, lounge bar, sala cerimonie, sushi bar, steakhouse, ristorante e rooftop esterno ed interno. Una sala convegni molto grande e poi, la “pazzia”: un anfiteatro all’aperto con vista sul golfo di Palermo. 

Abbiamo potuto visitare alcune aree off-limits di questo ristorante grazie a Fabrizio Gugliandolo giovane restaurant manager originario di Messina e tra i collaboratori più fidati di Natale Giunta. Il CitySea ha aperto lo scorso 2 dicembre, dopo neanche due mesi dall’inaugurazione del molo. Una struttura unica, pazzesca in grado di accontentare tutti, dal turista “distratto” al lavoratore di fretta fino a una clientela raffinata che punta al gourmet. E infatti noi abbiamo provato il menù del pranzo con salmone e mozzarella di bufala – accompagnata dal pane realizzato da Natale Giunta – e un ottimo spritz (col vino, non col prosecco).

Una vista meravigliosa tra giochi d’acqua e orizzonti che si uniscono. Un esempio unico di conciliazione tra eventi, cultura e food nel cuore della nuova Palermo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo